sacrosanto in Vocabolario - Treccani

sacrosanto in Vocabolario - Treccani - pagine correlate

sacrosanto agg. [dal lat. sacrosanctus, comp. di sacer «sacro» e sanctus «santo», termine del linguaggio religioso e giur.]. – 1. Sacro e santo; usato come forma ...

attivo

1 Santo e sacro, in riferimento alla religione cristiana; perlopiù usato come superlativo di sacro: le s. verità della fede. 2 estens. Inviolabile: il lavoro è un diritto s.

attivo

1 Sacro e santo, doppiamente sacro: il s. nome di Dio; la Vergine sacrosanta || Altamente venerabile, sacro 2 ... Indiscutibile, indubitabile: verità sacrosanta

attivo

perciò questa voce, anche per altre informazioni); dizionario ha però un significato e uso più ampio, in quanto può riferirsi anche a trattazioni disposte in ordine ...

attivo

look classico, giovanile, moderno, stravagante; adottare un nuovo look, ... il tuo look mi sembra superato; talvolta anche con il riferimento a cosa: il look di un ...

attivo

s. f. – Variante di ruga1 nel sign. 3 («strada nell'abitato»), tuttora in uso nella toponomastica di alcune città, come Napoli (Rua Catalana, Rua Toscana), Ascoli ...

attivo

ché cong. – È la cong. che, adoperata col senso di perché (interrogativo o ... dopo un comparativo: corre più veloce che1 il vento] ≈ di, in confronto a, rispetto a.

attivo

bla bla (o bla-bla, o blablà; più raram. bla bla bla). – Espressione onomatopeica, di uso internazionale, per indicare un discorso o un chiacchiericcio vano, futile, ...

attivo

fia. – Ant. forma di futuro del verbo essere, che propr. appartiene (come la variante fie e le forme del plur. fìano, fìeno) alla coniugazione dell'ant. e settentr. fire (v ...

attivo

afa s. f. [voce onomatopeica]. – 1. a. Sensazione di temperatura superiore determinata dall'alto tasso di umidità dell'aria, che non permette la perdita di calore ...

attivo

i. e. – Abbreviazione talvolta usata per id est (v.); abbastanza frequente nell'uso della lingua scritta inglese, dov'è letto that is «cioè».

attivo

non so che ‹non so kké› locuz. usata come pron. o come s. m. – Espressione che, seguita da una particolare determinazione, indica qualche cosa di indefinito, ...

attivo

ab ovo locuz. lat. (propr. «dall'uovo»). – Espressione adoperata per significare che una cosa è narrata dai suoi inizî, dalle sue più lontane origini, o è fatta ...

attivo

ad hoc ‹ad òk› locuz. lat. (propr. «per questo». – Espressione usata per significare che una persona, un oggetto, un mezzo, un argomento e sim. sono proprio ...

attivo

né cong. [lat. nĕc]. – Congiunzione negativa corrispondente a e non. ... nemmanco, nemmeno, neppure), altrimenti sottinteso (per es. né io né tu ‹né ìo né ttu›).

attivo

Seguito da parola con consonante scempia iniziale, su ne produce il rafforzamento, ... attenta a non montargli su; voglio pensarci su; roba da riderci su.

attivo

do ut des locuz. lat. (propr. «do [a te] perché tu dia [a me]»). – Nel diritto romano, denominazione di un tipo di contratto innominato, che si configura quando la ...

attivo

c. a. – Abbreviazione, nella corrispondenza commerciale, di corrente anno (si alterna con a. c., cioè anno corrente).

attivo

di là da, anche con il sign. generico di «oltre»: saltare al di là del fosso; al di là ... Ho prenotato un letto di prima classe Nel treno che va e non torna dall'aldilà ...

attivo

oggetto e per i compl. formati con preposizione (volevo appunto te; lo faccio per te), la forma atona ti (v. ti ...

attivo

mas s. mas [propr. MAS, sigla di Motoscafo Armato S.V.A.N. (Società Veneziana Automobili Nautiche), poi interpretata come sigla di Motoscafo ...

attivo

osé ‹o∫é› agg., fr. [part. pass. di oser «osare», che ha lo stesso etimo dell'ital. osare] (f. osée, pl. m. osés, pl. f. osées; in ital. usato come invar.). – Audace, ardito ...

attivo

sto ‹stó› agg. [aferesi di esto]. – Forma pop. per questo (solo in posizione proclitica), frequente in varie regioni (v. anche sta): doveva tornare da tanto lontano per ...

attivo

(o urì) s. f. – Adattamento della parola araba al-ḥūr, «(le fanciulle) dagli occhi neri», che ricorre più volte nel Corano per designare esseri di sesso femminile, ...

attivo

«Eh!» (o «Eh?»). Sfumature diverse di significato possono essere manifestate in alcuni casi, oltre che con la pronuncia strascicata o con particolari intonazioni, ...

attivo

Con uso assol., significa «fuori moda, non più usato», e si contrappone a in: quest'anno le gonne lunghe sono o.; modi di dire, comportamenti ormai out.

attivo

fèz s. m. [dal nome della città di Fez, nel Marocco ]. – Denominazione (turco fes) del copricapo nazionale dei paesi arabi del Mediterraneo, e, fino al 1925, della ...

attivo

aut aut ‹àut àut›. – Locuzione lat. («o ... o») usata nel porre a qualcuno un'alternativa: decidetevi, aut aut!, o questo o quello, o in questa o in quella maniera; ...

attivo

Come complemento, preceduto da preposizione: la miglior parte di sé; ... il bambino va o cammina già da sé, senza che altri lo sorregga; anche di cose: la ...

attivo

jet set ‹ǧèt sèt› locuz. ingl. (propr. «gruppo, ambiente del jet»), usata in ital. come jet set m. – Lo stesso che jet society, di cui oggi è sinon. più frequente nell'uso: ...

attivo

ehi ‹éi› interiez. – Serve a chiamare persona con la quale si è in gran confidenza (ehi! Giovanni!), o per interpellare qualcuno in tono secco e aspro (ehi, tu!)

attivo

In correlazione con prima (a cui si contrappone): prima uno poi d'altro; o prima o poi è lo stesso; prima avevo freddo, poi caldo; come locuz. avv., prima o poi, ... e le conseguenze quali saranno?; e con questo?; e ciò che significa?; ecc.). e.

attivo

uva s. f. [lat. ūva]. – 1. a. L'infruttescenza della vite, costituita da un certo numero di bacche (àcini o chicchi) di vario colore dal verde al giallo-dorato, al rosso, ...

attivo

(raro il plur. gaps ‹ġäps›). ... incolmabile o difficilmente sanabile (in Italia il concetto è espresso con la locuz. gap tecnologico, o con la traduz. divario tecnologico.

attivo

wow ‹u̯àu› interiez. e s. ingl. – 1. interiez. Voce onomatopeica, diffusa attraverso i fumetti e i telefilm per ragazzi, e adottata soprattutto nell'uso giovanile per ...

attivo

mai avv. [lat. magis «più»; v. ma'2 e ma1]. – 1. Nell'uso ant., con sign. vicino a quello etimologico, e di solito in unione o in corrispondenza con un non, equivale ...

attivo

olé interiez. e s. m., spagn. ... «o-le», da cui il nome: la danza, eseguita per lo più da gitani spagnoli, ricorda le danze orientali per le contorsioni con cui si pie.

attivo

già avv. [lat. iam]. – 1. a. Riferito a un verbo o a una locuz. in funzione di predicato, indica che nel momento in cui si parla, o di cui si parla, un fatto è ormai ...

attivo

fru fru ‹fruffrù›. – Voce imitativa del fruscìo delle vesti, dello scalpiccìo dei piedi, del raspare e simili. Come s. m., indica anche scompiglio, agitazione, confusione ...

attivo

chi va là! locuz. – Appello della vedetta o della sentinella dell'esercito italiano (propr. chi va là?). Si usa spesso come locuz. sostantivata, al masch.: dare il chi va ...

attivo

deh! ‹dè› interiez. [prob. lat. tardo dee, vocativo di deus «dio» (il vocativo class. è deus)], letter. e poet. – Esclamazione che introduce di solito una preghiera o ...

attivo

NAS s. m. – Sigla di Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, organo dei carabinieri dipendente dal ministero della Salute, che in sede di polizia giudiziaria conduce la ...

attivo

elettrodomestici che sono ormai dei must per ogni famiglia; una nuova enciclopedia che diventerà un m. per tutte le persone di media cultura; è un film che ...

attivo

qui pro quo (o quiproquò) locuz. usata come s. m. [prob. dal lat. quid pro quo, titolo di una sezione che in alcune compilazioni farmaceutiche del tardo medioevo ...

attivo

ton sur ton ‹tõ sür tõ› locuz. agg., fr. (propr. «tono su tono»). – Nel linguaggio della moda, e della cosmesi, detto di colore o combinazione di colori che hanno la ...

attivo

in esclamazioni imperiose, sottintendendo il verbo: giù le mani!; giù il cappello!; giù subito da quella scala, da quel muro!; o con valore rafforzativo: e giù botte da ...

attivo

ivo [dal lat. -īvus]. – Suffisso derivativo di aggettivi di origine latina o formati modernamente, tratti dal part. pass., latino o italiano, meno frequentemente ...

attivo

ave interiez. e s. f. [imperat. del verbo lat. avēre «star bene»]. – 1. interiez. Parola usata dai Latini come formula di saluto e di augurio, e talora, con lo stesso ...

attivo

take-away ‹tèik ëu̯éi› (anche takeaway e take away) s. ingl. [comp. di (to) take «portare» e away «via»; propr. «da asporto»] (pl. takeaways ‹… ëu̯éi∫›), usato ...

attivo

òla s. f. [dallo spagn. ola che ha, come sign. principale, quello di «onda»]. – Negli stadî, manifestazione collettiva di entusiasmo degli spettatori, che si alzano e ...

attivo

be' ‹bè› (o beh) interiez. – Troncamento fam. di bene, usato, con il senso di «bene, ebbene», in frasi interrogative o di concessione: be', che succede?; beh!

attivo

S.P.M. (o s.p.m.). – Abbreviazione di sue proprie mani, che si usa scrivere sulla busta di una lettera (in genere inviata a mano) dopo l'indirizzo per indicare che ...

attivo

rèo- [dal gr. ῥέος «flusso, corrente», der. di ῥέω «scorrere»]. – Primo elemento di parole composte del linguaggio scient. e tecn., formate modernamente, nelle ...

attivo

hot dog ‹hòt dòġ› locuz. ingl. [propr. «cane caldo», d'origine scherz., forse per accostamento d'immagine tra il salsicciotto e il cane bassotto] (pl. hot dogs ...

attivo

lì avv. [lat. ĭllīc ‹illìk›]. – 1. In quel luogo, in quel posto. Indica in genere luogo non molto discosto da chi parla o da chi ascolta, e con più esattezza dell'avv. là; ...

attivo

questo, serve a precisare la posizione, e talvolta la natura, di una persona o di un oggetto (ha, cioè, funzione deittica): questo ragazzo qui, questo libro qui; ...

attivo

Aura, brezza, leggero venticello: pur che l'òra un poco Fior bianchi e gialli per le piagge ... Espressioni: fam., ora come ora ≈ attualmente, in questo momento,.

attivo

Parola lat. che, seguita da aggettivi o complementi, forma locuzioni varie e titoli di opere: ars amatoria («arte di amare»), titolo di un'opera del poeta latino Ovidio ...

attivo

idi s. f. o m. pl. [dal lat. Idus -uum f. pl.]. – Nel calendario romano, il giorno che divide il mese in due parti quasi uguali, cadendo il 15 in marzo, maggio, luglio e ...

attivo

dopo preposizione (si tratta di me; somiglia a me; vieni con me; la colpa ricade ... a mio giudizio: secondo me, l'errore è tuo (con lo stesso senso, anche per me).

attivo